Benvenuto in Pro Buja
Associazione Pro Loco del Comune di Buja

Scopri il nostro territorio

Museo d'arte della medaglia e della città di Buja 

Buja è patria di numerosi maestri medaglisti  tra cui Pietro Giampaoli e Guerrino Mattia Monassi che per per molti anni furono primi incisori alla Zecca dello Stato.  Per valorizzare questi maestri e le loro opere nasce il museo d'arte della Medaglia trova e trova la collocazione definitiva nel suggestivo borgo di San Lorenzo, in località Monte di Buja.  Ad oggi risulta diviso in tre distinte sezioni: la prima dedicata agli insigni "maestri bujesi", la seconda al tema del "terremoto nella medaglia" (con oltre 90 opere esposte) e la terza, specificatamente didattica, denominata "come nasce una medaglia", illustrativa di tutti i tradizionali passaggi necessari per coniare una medaglia.

Il fiume Ledra

Questo fiume, nella zona di Buja, inizia un percorso che attraversa una fascia di notevole interesse naturalistico e di alto pregio paesaggistico, Il corso tortuoso è fiancheggiato da boschi di ontano nero, frassino maggiore, pioppo nero. Le principali zone di accesso sono a Campo Garzolino, Campo di Sotto e San Floreano. ll fiume Ledra, nel tratto bujese, è laboratorio di pesca sostenibile. Nel tratto tra la confluenza con il Rio Bosso e le chiuse di San Floreano, tabellato come "No Kill", si può pescare solo con la modalità "cattura e rilascia".

Monte di Buja e la Pieve

L'edificio è a navata unica e risale al sec. XVI.  L'antica Pieve sorge in una zona insediata sin dall'epoca romana. Nel 1980 sotto il pavimento sono state rinvenute tracce di una piccola basilica paleocristaiana, la cui pianta ripete un modello aquileiese diffusosi dal V secolo.

Presbiterio rettangolare con abside semicircolare; facciata a capanna intonacata con portale rettangolare in pietra. Torre campanaria pentagonale addossata al prospetto a sinistra del portale. Sul lato Sud è presente una porta ogivale in pietra con architrave scolpito in bassorilievo.