ARTISTI DI BUJA PER BUJA

dal 5 Dicembre 2020     al 31 Gennaio 2021

In questo periodo di profonda emergenza sanitaria ove non sarà possibile realizzare nessun evento natalizio, la ProBuja unitamente all'Amministrazione Comunale intende ugualmente essere propositiva nei confronti della Comunità bujese.
Nella giornata di sabato 5 dicembre si procederà all'accensione delle nuove luminarie natalizie e all'esposizione nel centro cittadino e presso le vetrine di numerosi esercenti locali di una mostra collettiva con le opere di oltre venti artisti bujesi.
Sarà un augurio colorato e prezioso per dare un segno di resilienza e speranza alla cittadinanza, di riuscire a far fronte e superare questo triste ed angoscioso periodo e trascorrere le festività natalizie il più serenamente possibile.
Con i migliori auguri di un sereno Natale e l'auspicio di un migliore anno 2021.

Stefano Bergagna      (Sindaco di Buja)
Anna Lisa Ballandini  (Presidente Pro Buja)


La pandemia che in questo 2020, anno bisestile fedele alla sua fama funesta, ha messo in ginocchio non solo la salute, ma anche il lavoro e la serenità di tante persone, non lascerà a Buja solo macerie. 20 Artisti hanno preso l'iniziativa di radunare le loro risorse e, grazie alla disponibilità di alcuni commercianti, della Pro Loco e del Comune, hanno deciso di metterle a disposizione dei concittadini in un a esposizione allocata nelle vetrine dei negozi del paese.

Lo scopo dichiarato è quello di illuminare con un segnale di ottimismo le prossime festività natalizie, mortificate dalle limitazioni sanitarie che, nella speranza di sconfiggere il coronavirus, impongono necessariamente distanze fisiche e sociali foriere di tristezza e solitudine.
Gli Artisti partecipanti all'iniziativa rappresentano un panorama ampio e multiforme delle potenzialità locali: un panorama che è specchio significativo di come Buja continua a rinnovarsi nello storico ruolo di "Patria d'Arte", maturato lungo una tradizione plurisecolare e riconosciuto da illustri studiosi come Gian Carlo Menis.
Troviamo in questa esposizione pittori e scultori, mosaicisti e fotografi, capaci di esprimersi nei rispettivi indirizzi con le tecniche, i materiali e i linguaggi più diversi, dal figurativo iperrealista all'espressionismo astratto, nonché con ispirazioni culturali derivanti dalle visuali esistenziali più personali, tanto quanto da quelle elaborate da correnti artistiche e filosofiche che hanno animato la grande storia dell'arte. Anche la formazione individuale degli Espositori proviene da esperienze diverse, da quelle poco più che auto educative a quelle di alto livello accademico; ugualmente la loro età o il tempo che hanno dedicato all'arte coprono periodi di tempo più o meno estesi. 
Il risultato non è solo una galleria di piacevole fruibilità e qualità lungo le vie altrimenti spente di questo Natale. È di più: è un'occasione per prendere consapevolezza di come l'Arte bujese si stia evolvendo, di come sia stata capace di rinnovarsi anche coinvolgendo nuovi appassionati che hanno investito tempo, impegno, talenti ed anche denari nella ricerca di strade espressive che escono dalla sfera privata per diventare patrimonio di tutti e preziosa risorsa della comunità. Lungo i percorsi di questa "galleria diffusa" possiamo cogliere i segni di una bujesità artistica ereditata dai nostri grandi Maestri del passato, in particolare del XX secolo: scultori, pittori, incisori, fotografi eclettici, esperti sia come artigiani che come artisti, comunque capaci di guadagnarsi ampi assensi critici e di portare alto il nome di Buja a livello non solo locale, ma anche internazionale. Ma è anche un'eredità artistica che guarda avanti e promette nuove "Glorie del nostro Friuli" - per dirla con Guerrino Mattia Monassi - che lanciano il cuore oltre gli ostacoli di questo anno difficile e fanno sperare nei benefici di cui è capace la forza della creatività.

Mirella Comino


Entrata Sala Consiliare del Comune di Buja 

Bottega del Folletto, Bar Tabeacco, Ai Buoni Sapori 

Tessil Prima 

Non Solo Vino, Studio Glauco Comoretto 

Bar Tabeacco 

ex Gioia dei Bimbi 

Pulisecco Di Giusto Rita, Tessil Prima 

Bar Tabeacco, La Bottega Del Folletto

Fioreria S. Stefano, Gennaro Abbigliamento

Daniela Parrucchiera 

Farmacia Da Re, Oreficeria Celotti, Miki Pelletterie 

Fioreria S. Stefano, Mercerie Elisa, NeNè, Bar Al Duomo, Follie d'Autore Parrucchiera 

Bar Caffettiamo, Moon Boutique, Bar Centrale 

Panificio Piussi, Bar Eureka 

Cartoleria Menis 

Farmacia Rizzi 

Cartoleria Menis, Zoo Food

Desideri Graffianti, Studio Glauco Comoretto, Cospalat, Sergio Nicoloso Cornici

Gennaro Abbigliamento 

Calzature Ragagnin 

Creazioni Tessili

BAR Alla Corte

BAR Tabeacco, Gennaro Abbigliamento


Per la realizzazione dell'evento si ringraziano:
Tutti gli esercenti e gli artisti che hanno accolto favorevolmente l'iniziativa;
La curatrice della rassegna Mirella Comino per la sensibilità interpretativa;
La famiglia Piussi Italo per la disponibilità dei locali;
L'ing. Franco Burello per il supporto tecnico concesso;
La ditta Cime Srl per la disponibilità operativa;
i volontari della Pro Buja per il supporto operativo;

e tutti i concittadini che vorranno rendere omaggio agli artisti, visitando i vari luoghi dell'esposizione diffusa.